Notizie, informazioni, consigli e tutto quello che devi sapere sulla compravendita di un immobile.

condono; compro casa; affitto casa; vendo casa; casa vendita; casa acquisto; immobiliare

IMU e TASI 2020, scadenze, novità ed esenzioni

Debutta la “nuova IMU 2020”.

A seguito dell’emergenza coronavirus, comuni e governo prevedono agevolazioni e posticipazioni. Quello che c’è da sapere…

L’emergenza corona virus ha spinto il Governo ad intervenire su IMU e TASI attraverso il cosiddetto decreto rilancio. Ma cosa cambia concretamente? E soprattutto chi può beneficiare dell’esenzione dal pagamento? Proviamo a fare un po’ di chiarezza.

La nuova IMU 2020

Iniziamo col dire che da quest’anno la TASI è confluita nella cosiddetta “nuova Imu”.  La nuova Imu è e resta un’imposta sulle seconde case. Questo significa che sono escluse dal pagamento dell’Imu le abitazioni principali a meno che si tratti di immobili di lusso accatastati come A1 (abitazioni di tipo signorile), A8 (abitazioni in ville) o A9 (castelli, palazzi di eminenti pregi artistici o storici).

Per abitazione principale si intende la casa in cui il possessore e i componenti del suo nucleo familiare dimorano abitualmente e hanno la residenza anagrafica.

Nel caso in cui i componenti del nucleo familiare abbiano la dimora abituale e la residenza anagrafica in immobili diversi situati nel Comune, le agevolazioni per l’abitazione principale e per le relative pertinenze si applicano per un solo immobile.

Mentre Tasi e Imu sono state accorpate, la Tari rimane invariata. Si pagherà quindi solo l’Imu, sempre sulle seconde case. 

IMU 2020: quando e come si paga

I decreti relativi all’emergenza Covid-19 non sono intervenuti sui termini di versamento dell’IMU, lasciando la scelta della eventuale proroga delle scadenze ai singoli Comuni.

Quindi, a meno di interventi da parte dei singoli comuni, il termine entro cui occorre procedere al versamento dell’acconto IMU resta quello fissato per il 16 giugno 2020.

Se la prima delle due rate è prevista per metà giugno la seconda scadrà il 16 dicembre (ferma restando la possibilità di versare l’intera imposta entro il 16 giugno).

Solo per quest’anno l’acconto si versa in misura pari alla metà di quanto complessivamente pagato nel 2019 a titolo di IMU e TASI. In più, la circolare n. 1/DF/2020 ha chiarito che, in tutti i casi in cui la posizione immobiliare è cambiata rispetto al 2019, il contribuente può determinare l’acconto sulla base del possesso verificatosi nei primi 6 mesi, applicando le aliquote della “vecchia” IMU, senza sommare l’aliquota TASI 2019.

IMU 2020, chi è esentato dal pagamento

Chi potrà non pagare l’IMU quest’anno? L’elenco di chi può beneficiare di questa esenzione si trova all’art. 177 del decreto rilancio che prevede l’esenzione della prima rata Imu di giugno 2020 per le strutture ricettive del settore turistico. Il provvedimento recita testualmente: “In considerazione degli effetti connessi all’emergenza sanitaria da COVID 19, per l’anno 2020, non è dovuta la prima rata dell’imposta municipale propria (IMU) di cui all’articolo 1, commi da 738 a 783 della legge 27 dicembre 2019, n. 160, relativa a:

  1. immobili adibiti a stabilimenti balneari marittimi, lacuali e fluviali, nonché immobili degli stabilimenti termali;
  2. immobili rientranti nella categoria catastale D/2 e immobili degli agriturismo, dei villaggi turistici, degli ostelli della gioventù, dei rifugi di montagna, delle colonie marine e montane, degli affittacamere per brevi soggiorni, delle case e appartamenti per vacanze, dei bed & breakfast, dei residence e dei campeggi, a condizione che i relativi proprietari siano anche gestori delle attività ivi esercitate.

Tari 2020: le scadenze nel tuo comune

Discorso diverso per quanto riguarda la tassa sui rifiuti. Le scadenze di pagamento della TARI sono determinate dai singoli comuni che, solitamente, prevedono due rate a scadenza semestrale, inviando direttamente a casa i bollettini precompilati ai cittadini.

Il Comune di Monza, per esempio, ha previsto tre rate con scadenza 31 luglio, 30 ottobre e 30 dicembre ma ciascun municipio può decidere liberamente. Per il pagamento della Tari è necessario utilizzare il modello F24 (codice tributo 3944).

Bisogna però rilevare che, a seguito dell’emergenza corona virus, molti comuni hanno posticipato le scadenze già fissate. Il modo migliore per scoprire quali sono le scadenze della Tari per te è quello di consultare il sito web ufficiale del tuo comune oppure contattare l’URP comunale.

Immobiliare Blog contiene notizie, informazioni, consigli e tutto quello che devi sapere sulla compravendita di un immobile.
Le case che vedi in foto su immobiliareblog.com sono in vendita su Immobiliare Platinum e Trovacasabrianza

Post a Comment