Notizie, informazioni, consigli e tutto quello che devi sapere sulla compravendita di un immobile.

Acquistare una casa da ristrutturare? Se non ora, quando?

Scopri come approfittare davvero del bonus ristrutturazioni del 110% senza rischi

Se hai visto la casa usata che ti piace e ne hai percepito il potenziale, questo è il momento migliore per acquistarla e trasformarla esattamente come la sogni grazie all’Ecobonus 2020 entrato in vigore nei giorni scorsi con il decreto legge 34/2020, noto anche come Decreto Rilancio.

Ma è davvero così facile approfittare di questi incentivi? In realtà no. Ma su questo torneremo più avanti… Prima scopriamo quali sono i vantaggi previsti per chi vuole comprare una casa usata e ristrutturarla detraendo fino al 110% delle spese sostenute.

Vediamoli insieme…

Quali interventi danno diritto al bonus del 110%

  • Interventi di isolamento termico delle superfici opache verticali e orizzontali che interessano l’involucro dell’edificio (+ del 25% della superficie complessiva) fino a un massimo di 60 mila euro.
  • Interventi sulle parti comuni degli edifici per la sostituzione (non integrazione) degli impianti di riscaldamento esistenti con impianti centralizzati a condensazione, a pompa di calore, ibridi, geotermici, anche abbinati all’installazione di impianti fotovoltaici e relativi sistemi di accumulo, micro-cogenerazione. In questo caso il tetto massimo è di 30 mila euro da moltiplicare per il numero delle unità immobiliari che compongono l’edificio.
  • Lo stesso vale per gli edifici unifamiliari dove si potrà detrarre la sostituzione (non integrazione) degli impianti di riscaldamento esistenti con impianti a pompa di calore, ibridi, geotermici, anche abbinati all’installazione di impianti fotovoltaici e relativi sistemi di accumulo fino a 30 mila euro.

Obiettivo efficienza energetica

Per accedere al bonus non esistono particolari complessità burocratiche, basta rispettare i requisiti minimi previsti dalla legge e, soprattutto, garantire che gli interventi di ristrutturazione portino a un miglioramento di almeno due classi energetiche l’edificio.

Classe energetica superiore che andrà ovviamente certificata da un professionista tramite l’Attestato di Prestazione Energetica (APE).

Inoltre il Decreto Rilancio prevede il Superbonus al 110% anche per gli interventi per l’adozione di misure antisismiche su edifici ubicati in zone a rischio sismico e un altra detrazione del 110% per l’installazione di impianti solari fotovoltaici in queste stesse aree.

Chi ha tempo non aspetti tempo

Siamo ancora in tempo per approfittare di questo Ecobonus? Sì, perché il termine ultimo è attualmente fissato al 31 dicembre 2021. Ma perché attendere e rischiare che le regole e i limiti di questi incentivi possano cambiare in corsa quando, acquistando adesso un immobile da ristrutturare si ha la certezza di poter approfittare di una detrazione straordinaria fino al 110%?

Come posso approfittare del bonus ristrutturazione?

Partiamo da una considerazione: il bonus ristrutturazione del 110% è potenzialmente una grande opportunità. Questo non significa che il privato può effettuare i lavori di ristrutturazione gratis.

Anzi, li paga. Solo che lo fa attraverso il credito d’imposta che matura a proprio favore cedendo quel “benefit” alla società che esegue i lavori.

Questo aspetto ha creato un po’ di confusione

 

Quali sono i rischi?

Il rischio più diffuso è che l’azienda che si incarica di effettuare i lavori di ristrutturazione non li effettui correttamente o commetta errori di tipo tecnico o burocratico. Oppure sovrastimato i lavori nel tentativo di ottenere un credito d’imposta maggiore…

Perché in questi casi l’Agenzia delle Entrate potrà contestare la detrazione e rivalersi sul cittadino che sarebbe chiamato a versare all’erario le somme contestate più eventuali sanzioni.

Insomma, un rischio non di poco conto…

 

La soluzione? Affidati a dai professionisti immobiliari

Ma allora vale davvero la pena acquistare una casa in questo momento e ristrutturarla approfittando di questi bonus?

La risposta è Sì.

Ma ad una condizione: prima di effettuare i lavori o incaricare qualsiasi soggetto della ristrutturazione della casa rivolgiti ad un consulente immobiliare serio e trasparente che ti spieghi quali sono gli interventi ammessi, le modalità di esecuzione degli stessi e che risolva ogni tuo dubbio in fatto di ecobonus 110%.

Per approfittare di questi incentivi meglio dunque affidarsi ad un’agenzia immobiliare che segua non solo la compravendita ma che sappia fin da subito suggerire a chi compra casa tempi e modi per accedere a questi bonus fiscali.

Se desideri maggiori informazioni e vuoi scoprire di più sull’Ecobonus per le ristrutturazioni edilizie, contattaci.

 

Post a Comment